giovedì 31 dicembre 2009

31 dicembre: i messaggi dei Presidenti della Repubblica Italiana


A partire dal 1949 i Presidenti della Repubblica hanno rivolto agli italiani un messaggio di fine anno.
laRepubblica.it / L'espresso pubblicano uno "speciale interattivo" molto utile per gli studenti: si possono infatti leggere tutti i discorsi dei 10 Presidenti e visualizzarne, grazie al programma Wordle, le parole-chiave.
Un link al sito di Radio Radicale permette di ascoltare i messaggi degli ultimi Presidenti, dal 1980 o oggi.
Il 31 dicembre 2009 il Quirinale lancia il suo canale ufficiale su YouTube, che raccoglierà filmati degli interventi più significativi dell'attività del Capo dello Stato.
Ecco il messaggio di benvenuto di Giorgio Napolitano: "Apriamo le porte del Quirinale ai tanti utenti dei nuovi media non solo per ampliare e rendere sempre più efficienti e moderni gli strumenti della nostra comunicazione ma anche per promuovere e favorire un rapporto sempre più stretto e trasparente con i cittadini. Le nuove tecnologie non conoscono né barriere né frontiere. Ci incontreremo in questo spazio per costruire, insieme, occasioni di partecipazione alla vita democratica".

lunedì 21 dicembre 2009

"I Malavoglia" di Pasquale Scimeca - 1

"la Repubblica" anticipa in un'intervista al regista Pasquale Scimeca l'uscita di un film ispirato ai Malavoglia.

sabato 19 dicembre 2009

Il furto dell'insegna "Arbeit macht frei"


Il furto dell'insegna di metallo con la scritta "Arbeit macht frei", che sovrastava l'ingresso del lager di Auschwitz, ha suscitato grande scalpore e unanime condanna.
Leggiamo e commentiamo insieme alcuni articoli apparsi sulla stampa:
- I nemici della memoria di Elie Weisel ["la Repubblica"]
- Le colonne d'Ercole del Novecento di Adriano Prosperi ["la Repubblica"]
- La crudenta' del lager di Marco Belpoliti ["La Stampa"]
Per approfondire:
+ Consulta il sito del Museo di Auschwitz-Birkenau [in inglese]
+ Virtual tour del campo [con note in inglese] dal sito www.remember.org
+ Leggi alcuni brani da Se questo e' un uomo di Primo Levi
+ Leggi l'intervista di Philip Roth a Primo Levi in cui si parla degli opposti significati della parola lavoro

sabato 12 dicembre 2009

12 dicembre 1969: la strage di Piazza Fontana


* Guarda il video a cura di Tiziana Mazzali, Roberto Gollo e Vincenza Parrinello, tratto dal sito della Biblioteca Nazionale Braidense di Milano, che, insieme alla Mediateca Santa Teresa, organizza la mostra "Piazza Fontana 40 anni dopo: per non dimenticare" (10-24 dicembre 2009)

* Guarda il video tratto da "I Tg della storia" di Italo Moscati e Marco Sappino e il video tratto da "Morire di politica. Violenza e opposti estremismi nell'Italia degli anni '70" (La Storia siamo noi). Su You Tube viene invece riproposta una puntata della trasmissione "La notte della Repubblica", curata da Sergio Zavoli.

* Consulta i materiali presenti sul sito "Reti Invisibili", un "network di associazioni italiane impegnate nella memoria storica, nella ricerca della verità e della giustizia su molte vicende che hanno insanguinato il nostro Paese dal dopoguerra ad oggi"

* Leggi l'articolo del blog di Dino Messina, in cui si analizzano e confrontano alcuni manuali di storia per le scuole in merito alla strage

venerdì 11 dicembre 2009

All Human Rights for All - Sguardi del cinema italiano sui diritti umani


Anche i registi italiani si sono impegnati nella realizzazione collettiva di un film sui diritti umani: si tratta di All Human Rights for All - Sguardi del cinema italiano sui diritti umani. Ecco la lista dei corti e dei loro autori:

1. Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti (Carlo Lizzani);
2. Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente (Giobbe Covatta e Franco Angeli);
3. Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza (Giorgio Treves);
4. Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù (Claudio Camarca);
5. Nessun individuo potrà essere sottoposto a trattamento o punizioni crudeli (Emanuele Scaringi);
6. Ogni individuo ha diritto al riconoscimento della sua personalità giuridica (Daniele Cini);
7. Tutti sono eguali dinanzi alla legge (Tekla Taidelli);
8. Ogni individuo ha diritto ad un'effettiva possibilità di ricorso a competenti tribunali (Anneritte Ciccone);
9. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente arrestato (Fiorella Infascelli);
10. Ogni individuo ha diritto ad una equa e pubblica udienza (Ivano De Matteo);
11. Ogni individuo accusato di reato è presunto innocente (Costanza Quatriglio);
12. Nessun individuo potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata (Marina Spada);
13. Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza (Nello Correale);
14. Ogni individuo ha diritto di cercare e di godere in altri Paesi asilo dalle persecuzioni (Mohsen Melliti);
15. Ogni individuo ha diritto ad una cittadinanza (Daniele Luchetti);
16. Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia (Giovanni Veronesi);
17. Ogni individuo ha il diritto ad avere una proprietà privata (Matteo Cerami);
18. Ogni individuo ha il diritto alla libertà di pensiero, di coscienza e di religione (Luciano Emmer);
19. Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione (Giuseppe Ferrara);
20. Ogni individuo ha il diritto alla libertà di riunione e di associazione pacifica (Antonietta De Lillo);
21. Ogni individuo ha diritto di partecipare al governo del proprio Paese (Antonello Grimaldi);
22. Ogni individuo in quanto membro della società, ha diritto alla sicurezza sociale (Wilma Labate);
23. Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell'impiego (Vittorio De Seta);
24. Ogni individuo ha il diritto al riposo ed allo svago (Saverio Di Biagio);
25. Ogni individuo ha il diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute (Roberta Torre);
26. Ogni individuo ha diritto all'istruzione (Pasquale Scimeca);
27. Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità (Liliana Ginanneschi);
28. Ogni individuo ha diritto ad un ordine sociale e internazionale (Fausto Paravidino);
29. Ogni individuo ha dei doveri verso la comunità (Antonio Lucifero);
30. Nulla nella presente Dichiarazione può essere interpretato (Roberto Torelli).

giovedì 10 dicembre 2009

Culture Unplugged


" ‘Culture Unplugged’ is not just a name of a studio, it is a mission - a vision and aspiration to integrate disparate parts of the self and the global human society. It aims to achieve this, primarily by leveraging the power of new media and extending the effort to offline events and actions. But above all, achieve the mission by being the seeker of truth ‘herself’ on the journey ‘her’ vision charts ahead - not just be an organization, but be the way of being - as referred here as ‘She’.

At present, Culture Unplugged efforts are focused on enabling networks of socially & spiritually conscious content and its creators. With presence in India, USA, UK, Indonesia and New Zealand, we are dedicated to bring authentic/independent voices of diverse cultures to global audiences. We are committed to contemplate and contribute to our personal as well as collective spiritual need of the time. Our focus is on the inner+inter cultural expression. Our aim is to work toward unity & harmony through all kinds of man-made divisions.

In brief, Culture Unplugged, by and for global community of conscious storytellers, culture explorers and world citizens to reflect on issues and life experiences in contemporary world - a new media studio focused on producing as well as promoting socially & spiritually sensitive stories/films that does not merely express but pulsate to energize, enchant, enlighten, engage or embrace the humanity in us all. "

" Watch films (documentaries, short films, interviews & more) at this online film festival. Discover film-makers and their voices. Learn about social issues prevalent in modern world. Vote for the art & entertainment that is evolved and exists for transformation towards new future. Promote consciousness about humanity & environment - our culture, nature & life driven by the spiritual state, individual and collective. "

Stories on Human Rights



Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici.

Il 10 dicembre 1948 veniva promulgata la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Un anno fa, in occasione del 60^ anniversario [ricordato anche da questo blog], fu affidata alla ONG ART for The World la realizzazione di un film collettivo intitolato Stories on Human Rights: ventidue registi e video-artisti di varia provenienza diedero vita ad altrettanti corti, elaborati a partire da sei temi: Cultura, Sviluppo, Dignita' e Giustizia, Ambiente, Genere e Partecipazione. Il film e' stato sottotitolato nelle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite: inglese, francese, spagnolo, arabo, russo e cinese. Sono state realizzate anche altre due versioni, una in portoghese e l'altra in italiano. Molti corti sono privi di dialoghi.

Culture Unplugged offre la possibilita' di vedere tutti i cortometraggi.
Guarda e commenta {altri esercizi possibili: riassumi, descrivi, scrivi una recensione, discuti coi compagni, inventa anche tu un corto su una delle sei tematiche citate}:
- Dangerous Games [Giochi pericolosi] di Marina Abramovic
- A Boy, a Wall and a Donkey [Un ragazzo, un muro e un asino] di Hany Abu-Assad
- Lily and Ra [Liliana e Ra] di Armagan Ballantyne
- The Voice [La voce] di Sergei Bodrov
- What About Me? [lett. Che cosa su di me?] di Shira Geffen e Etgar Keret
- Des Films à Faire [Film da realizzare] di Dominique Gonzales-Foerster e Ange Leccia
- Trust [Fiducia] di Runa Islam
- Black breackfast [lett. colazione nera] di Zhang Ke Jia
- A Water Tale [Un racconto acquatico] di Francesco Jodice
- Garish Sun [Sole sgargiante] di Charles de Meaux
- The crossing [lett. l'attraversamento] di Murali Nair
- La mangue [Il mango] di Idrissa Ouedraogo
- I Drink Your Bath Water [Bevo l'acqua del tuo bagno] di Pipilotti Rist
- The Final Match [La partita finale] di Saman Salur
- La Victoire sur les Sachets [La vittoria sui sacchetti di plastica] di Sarkis
- Impasse [lett. vicolo cieco, strada senza uscita; fig. situazione intricata] di Bram Schouw
- Glass Ceiling [Soffitto di vetro] di Teresa Serrano
- Dignity. N'dimagou [Dignita'] di Abderrahmane Sissako
- Voyage [Il viaggio] di Daniela Thomas
- Sobras [Resti, scarti] di Pablo Trapero
- Mobile Men [Uomini in movimento] di Apichatpong Weerasethakul
- Participation [Partecipazione] di Jasmila Zbanic

Oltre all'opera cinematografica, ne e' stata commissionata anche una letteraria, a cui hanno partecipato dodici scrittori, tra cui l'italiano Roberto Saviano.

---

Altre informazioni su ART for The World:
* voce Wikipedia da cui apprendiamo che "Il presupposto di ART for The World è l’articolo 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che proclama il valore essenziale dell’attività creativa per il benessere dell’Uomo e la necessità del rispetto delle differenze e del pluralismo in qualsiasi forma d’espressione creativa."
* blog

martedì 8 dicembre 2009

Alberto Martini e la Divina Commedia


La Divina Commedia di Dante ha ispirato molti artisti. Tra gli altri Alberto Martini (1876-1954), un illustratore geniale che si è a lungo occupato di letteratura (Pulci, Tassoni, Poe, Mallarmé, Shakespeare, Hugo, Rimbaud, Baudelaire, Nerval, De Amicis, Rilke e altri).

Guarda le illustrazioni sul servizio Photoservice della Electa.
Altre immagini, sempre della Electa.

Una mostra, intitolata Alberto Martini e Dante. E caddi come l'uom che 'l sonno piglia, fu organizzata dalla Pinacoteca Civica di Oderzo (Treviso) nel 2004/2005, in occasione del cinquantenario della morte dell'artista.

lunedì 7 dicembre 2009

Ad Alta Voce: "Il cavaliere inesistente"


Dal 7 dicembre, nell'ambito della trasmissine "Ad Alta Voce", Radio 3 propone la lettura del romanzo di Italo Calvino, Il cavaliere inesistente (1959).

venerdì 4 dicembre 2009

Il Garda raccontato dai grandi della letteratura


Il sito "CulturaItalia - Un patrimonio da esplorare" pubblica un percorso sui rapporti tra il Lago di Garda e la letteratura.

"Catullo, Goethe, Kafka, Mann, Gide, D’Annunzio… Scrittori e poeti di ogni tempo hanno amato il grande lago e il suo territorio, i pittoreschi borghi, il clima piacevole, l’atmosfera di serenità".

giovedì 3 dicembre 2009

Architettura fascista a Cremona

Il quotidiano "Il Vascello" presenta molti materiali sull'architettura fascista a Cremona: in particolare sul progetto di Roberto Farinacci per una erigenda Piazza Littoria e sul Palazzo dell'Arte, progettato da Carlo Cocchia.

Belle le foto di Marco Ghisolfi, all'interno di un sito che documenta per immagini anche il degrado a cui molte costruzioni dell'epoca fascista sembrano condannate.
Altre foto nella sezione architettura del sito www.littorio.com.

Aggiornamento: Leggi l'articolo inserito sul portale Cultura Italia il 19 febbraio 2010.

mercoledì 2 dicembre 2009

Oblivion: "Facciamo l'Inferno"


" E’ possibile fare dell’Inferno di Dante un Varietà comico – musicale? (...) "
A tentare l'impresa sono gli Oblivion con uno spettacolo teatrale, di cui si possono reperire online molti materiali.