sabato 12 maggio 2012

La selva delle lettere: Verga

Guarda la puntata del ciclo "La selva delle lettere" dedicata a Giovanni Verga. Intervengono: Massimo Papa [Musei Civici di Vizzini], Salvatore "Turi" Vicari [pescatore ed attore ne "La Terra trema" di Luchino Visconti, Aci Trezza], Salvatore Rodolico [maestro d'ascia, Aci Trezza], Salvo Finocchiaro [decoratore della sardara "La Provvidenza", Aci Trezza], la baronessa Carlotta Caffarelli [Vizzini], Mario Berto [Circolo "G. Verga", Vizzini], Ida Buttitta [Casa Museo "G. Verga", Catania], Sarah Zappulla Muscarà [Un. di Catania], Biagio Saitta [Un. di Catania], Manlio Puglisi [maestro dell'arte dei pupi, Sortino (Siracusa)], Ermanno Paccagnini [Un. Cattolica di Milano], Pietro Crivellaro [Teatro Carignano, Torino].



Spiega a quali episodi della biografia e a quali opere di Verga si collegano i seguenti luoghi:
* Vizzini
* Aci Trezza
* Catania
* Mineo [paese natale di Luigi Capuana]
* Bronte
* Firenze
* Milano
* Parigi
* Torino


venerdì 11 maggio 2012

Petrarca a Vienna






Sempre alle pareti del Gabinetto delle Monete del Kunsthistorisches Museum di Vienna figurano anche due ritratti di Laura e Petrarca.

Dante a Vienna




Alle pareti del Gabinetto delle Monete del Kunsthistorisches Museum di Vienna, che si possono  vedere online collegandosi al sito del museo, vi sono alcuni pannelli con piccoli ritratti. Tra quelli del pannello D Italia 39-142 "Celebrità" figura anche Dante.

giovedì 10 maggio 2012

Dante e Aurelio Mistruzzi


In una teca del Gabinetto delle Monete del Kunsthistorisches Museum di Vienna è conservata una medaglia di Aurelio Mistruzzi con il ritratto di Dante. Fu coniata nel 1921, in occasione del seicentesimo anniversario della morte del Poeta. A quell'anno - si legge nella voce del Dizionario Biografico Treccani - risalgono infatti le medaglie realizzate per il Comitato civico e per il Comitato cattolico di Ravenna.

In coda a un articolo del "Giornale dell'Arte" si vede una bella foto dell'artista al lavoro su un ritratto di Dante.

Video "Più leggi, più sai leggere la realtà"

Guarda il video di promozione della lettura, realizzato in occasione della "Giornata nazionale per la promozione della lettura" [a cura del Centro per il libro e la lettura]:




mercoledì 9 maggio 2012

Il Maggio dei Libri 2012

Dal sito www.ilmaggiodeilibri.it:


I libri sbocciano in maggio.
Perchè se in questo mese la natura si risveglia, lo stesso capita alla voglia di leggere. Leggere fa crescere: è questo lo spirito de Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale nata nel 2011 con l'obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura  come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile.
La campagna, promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, inizia il 23 aprile, in coincidenza con la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore promossa dall'UNESCO, e culmina il 23 maggio con la Festa del libro.
La denominazione scelta per la campagna, Il Maggio dei Libri, pone l'accento su un mese che nella tradizione popolare italiana è legato alle feste per il risveglio della natura e richiama l'idea di crescita e maturazione, ma anche di allegria e di piacere: tutti concetti che vogliamo veicolare attraverso la campagna come collegati alla lettura.
Libro come amico, partner, compagno di vita, dunque: lo scopo della campagna, infatti, è quello di portarlo tra la gente, distribuirlo, farlo conoscere, connotandolo di un forte valore sociale e affettivo. E favorire così l'abitudine alla lettura. Il libro, quindi, esce dal suo contesto abituale e dilaga sul territorio: dalle grandi città ai piccoli centri, regioni, province, comuni, scuole, biblioteche, associazioni culturali, case editrici, librerie, circoli di lettori, promuoveranno iniziative per intercettare anche persone che di solito non leggono. La campagna del 2011 ha raccolto 1252 adesioni e, nel periodo 23 aprile - 23 maggio, si sono svolti oltre 6000 eventi.
Quest'anno Il Maggio dei Libri si avvale, oltre che della collaborazione di partner istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Unione delle Province d'Italia, Associazione Nazionale Comuni Italiani), di tutti i soggetti strategici impegnati nella promozione della lettura (Associazione Italiana Editori, Associazione Librai Italiani, Associazione Italiana Biblioteche) e si svolge con il patrocinio Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Web, scuola, giovani. E' su queste parole chiave che si orienta la campagna 2012: raccogliendo l'eredità di tutte le esperienze precedenti, quest'anno il Centro per il libro e la lettura e i suoi partner intendono rilanciare il progetto e innescare nuovi processi, rafforzando la rete di soggetti pubblici e privati attivi nella promozione del libro e della lettura. Per coinvolgere sempre di più i lettori di domani, attraverso un uso dinamico di Internet e la partecipazione più attiva delle scuole.

Dante e Giangiacomo Poldi Pezzoli

Un articolo di Fabio Giuliani documenta il mito risorgimentale di Dante, a cui non fu estraneo il collezionista Giangiacomo Poldi Pezzoli.

Le illustrazioni che accompagnano l'articolo di "Arte e Arti" riguardano:

* Giuseppe Bertini, L'incontro di Dante e Frate Ilario (1845) [Milano, Accademia di Brera]

* Vincenzo Vela, Busto di Dante Alighieri (1865) [Milano, Galleria d'Arte Moderna] {il modello in gesso (1857) è conservato presso il Museo Vela di Ligornetto in Canton Ticino, paese natale dell'artista; altre copie in bronzo sono conservate presso la Fondazione Cariplo, la Galleria d'Arte Moderna di Torino, il Museo Civico di Correggio, il Museo Revoltella di Trieste; versioni in marmo sono presso la citata Galleria di Torino e il Municipio di Lugano} - decrizione e fonte delle informazioni

* Giuseppe e Pompeo Bertini, Vetrata Honoreficentia hospitalis (1851-1855) [Milano, Museo Poldi Pezzoli] - descrizione

* Giuseppe Bertini e Luigi Scrosati, Studiolo dantesco (1853-1856) [ibidem] - descrizione

Altre opere citate nell'articolo sono:

- Giuseppe Bertini, vetrata Il trionfo di Dante [Milano, Museo Poldi Pezzoli]. La versione esposta a Londra nel 1851 e a Firenze nel 1865 si trova alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano [sala 21]; un'altra copia appartiene al Museo Borgogna di Vercelli

- Eliseo Sala, Pia de' Tolomei (1846) [Brescia, Musei Civici di Arte e Storia] - descrizione

- Eleuterio Pagliano, opere non specificate

- Federico Faruffini, La porta della casa degli Alighieri, Reminiscenze di Firenze (1859) [Pavia, collezione privata]

martedì 8 maggio 2012

Dante e Guttuso



Dal blog Generazioni e "Pick-up" segnaliamo un post con una illustrazione tratta da un'edizione della Commedia dantesca curata da Renato Guttuso.

lunedì 7 maggio 2012

Istruzioni per l'uso di Wikipedia a scuola

Una amica mi segnala una iniziativa didattica proposta alle scuole da Wikimedia Italia.

Ecco una serie di post che ne illustrano chiaramente gli scopi e le ricadute educative [riassumendo il contenuto degli articoli in un titolo ad effetto, l'autore - il giornalista Pino Bruno - suggerisce che a scuola Wikipedia andrebbe usata al contrario!]:

- nel primo post si parla della esperienza di una professoressa canadese, Brenna Clarke Gray, docente di letteratura inglese al Douglas College di New Westminster, raccontata in un articolo del "Science Daily"];

- nel secondo è riportato il regolamento del concorso Autori in Wikipedia promosso assieme ad Ansas Lombardia (Agenzia nazionale per l'autonomia scolastica);

- nel terzo viene illustrata l'iniziativa Adotta una parola, promossa in collaborazione con Apt Servizi Emilia-Romagna con il contributo dell'Ufficio Scolastico Regionale.

Guarda la videoguida che spiega come "adottare" una voce:





Ristampe anastatiche dell'edizione principe della Commedia


Dal sito del Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali di Ravenna:

"L'11 aprile 1472 venne stampata a Foligno, nella Bottega Orfini-Numeister, la prima edizione della Divina Commedia di Dante Alighieri. L'evento viene celebrato ogni anno con conferenze, letture, incontri. Dal 2006 è stato affidato ad un artista contemporaneo il compito di illustrare la ristampa anastatica dell'edizione principe con incisioni originali. Questo "libro d'artista" viene poi donato dal Comune di Foligno ad una città legata al nome di Dante. Dopo Magonza, città natale del tipografo Johann Numeister, è stata Ravenna a ricevere l'importante regalo."

L'edizione del 2012 è stata illustrata da Piero Pizzi Cannella [al momento, non sembrano disponibili online immagini per la nostra serie "arte e letteratura"]

Sulle celebrazioni dantesche, si legga anche un articolo dal sito del Comune di Foligno.

domenica 6 maggio 2012

"Per la Storia Mail": tre aspetti cruciali della didattica della storia

Il nuovo numero di "Per la Storia Mail" [Aprile 2012, n. 51] - scrive Cristina Rolfini - ospita "interventi di esperti su tre aspetti cruciali di una moderna didattica della storia: l'insegnamento/apprendimento attraverso la Lim (Lavagna interattiva multimediale), l'uso ragionato della rete, lo studio in lingua inglese con la metodologia Clil."

A pp. 11-16 Camilla Bianco, insegnante di Inglese in una Scuola superiore di Palermo e autrice di testi scolastici, assieme a James Pearson-Jadwat, autore di testi per la scuola, propongono -dopo una premessa metodologica- una unità di apprendimento CLIL di 2/4 ore per una classe di 4^ superiore, intitolata Two Revolutions, Two Declarations e articolata in quattro fasi: 1. Pre-reading activities, 2. Reading, 3. Post-reading activities, 4. Research activity.

Carmelo Valentini, docente di Filosofia e Storia al Liceo classico "Zucchi" di Monza e formatore in numerosi corsi di aggiornamento di informatica e multimedialità finalizzati alla didattica, passa in rassegna e illustra più di sessanta siti, seguendo tre percorsi di diverso tipo: cronologico, tematico e multimediale. "Gli indirizzi web - si legge a p. 17 - sono stati scelti in base a in comune intento pedagogico: guidare docenti e studenti verso metodi di ricerca delle informazioni razionali e sviluppare consapevoli conoscenze storico-culturali, promuovendo attività laboratoriali capaci di mettere gli strumenti informatici al servizio del pensiero critico."

Il vocabolario allargato: 10 parole nuove proposte da ragazzi



Raramente questo blog si occupa di eventi culturali, essendo suo obiettivo principale di proporre argomenti tradizionali dei programmi di Italiano e di Storia in modo [speriamo] innovativo, sfruttando materiale accessibile online.
Facciamo ora un'eccezione con la segnalazione di una delle proposte del Salone Internazionale del Libro di Torino, anche perché coinvolge studenti di scuole superiori come il Liceo "Ariosto" di Ferrara.

Consulta il giornale online "BookBlog", ideato e realizzato da giovani studenti su fatti, personaggi ed eventi del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Lo scrittore Andrea Bajani ha coordinato un gruppo di ragazzi tra i 14 e i 18 anni, i quali hanno individuato dieci parole nuove che rispecchiano la società italiana. Questi termini sono: Ultramobilismo, Giovendù, Biostalgia, Proiessenza, Ludovita, Perdistanza, Neomane, Rinuncianesimo, Istorìa e Querelista.

Leggi e commenta la voce "Rinuncianesimo", a cura di Claudia Formigoni e Eller Conti, e le altre che verranno via via pubblicate.

sabato 5 maggio 2012

La selva delle lettere: Leopardi

Guarda il documentario su Leopardi, della serie "La selva della lettere", curata da Luigi Boneschi. I testi leopardiani sono letti da Umberto Bortolani. Intervengono: la Contessa Anna Leopardi [Casa Leopardi], Giulia Corsalini [Un. di Macerata], Novella Bellucci [Un. di Roma], Lucio Felici [Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Recanati], Emilio Pasquini [Un. di Bologna], Maurizio Bossi [Centro Romantico - Gabinetto Scientifico Letterario Vieusseux, Firenze], Fiorenza Ceragioli [Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Pisa], Fabiana Cacciapuoti [Centro Nazionale di Studi Leopardiani, Napoli], Paolo Romanello [Ente Ville Vesuviane].



Come per gli altri episodi della serie, il documentario ripercorre la vita del poeta illustrandone le tappe fondamentali e i luoghi ad esse abbinati. Giacomo è definito "un uomo in fuga che -lasciato il nido- non ha fatto che viaggiare".
Spiega quali episodi sono associati ai seguenti luoghi:
* Recanati
* San Leopardo
* Roma
* Milano
* Bologna
* Firenze
* Pisa
* Roma
* Napoli

Fai una ricerca online sulle lapidi leopardiane, in particolare su quelle che testimoniano il soggiorno del poeta in una casa o località e su quelle che riportano citazioni dai suoi versi.

Spiega chi sono e quale ruolo ebbero le seguenti persone nella vita di Leopardi:
- Paolina Leopardi
- Carlo Leopardi
- Monaldo Leopardi
- Adelaide Antici
- Pietro Giordani
- Carlo Antici
- Antonio Fortunato Stella
- Vincenzo Monti
- Giovan Pietro Vieusseux
- Alessandro Manzoni
- Fanny Targioni Tozzetti
- Antonio Ranieri




venerdì 4 maggio 2012

Svevo e gli artisti

Guarda il video sulla mostra "Svevo e gli artisti":



Presentazione del video [YouTube]:

"Italo Svevo ebbe molti amici tra gli artisti triestini e fu molto addentro nelle questioni artistiche della sua epoca. Il rapporto più stretto fu quello con Umberto Veruda, "più che amico fratello", come si legge nella dedica al ritratto con la sorella Ortensia che il pittore gli dedicò nel 1892. Veruda morì ancor giovane, nel 1904 e Svevo si prese cura della sua eredità, conservando con amore le sue opere. Nell'ambito delle celebrazioni dei 150 anni della nascita dello scrittore (19 dicembre 1861) il Comune di Trieste ha organizzato numerose manifestazioni culturali, tra cui la mostra "Svevo e gli artisti" al Museo Revoltella con molte opere di Veruda e altri artisti."

Leggi l'articolo Itinerari letterari nella Trieste di Svevo [artearti.net]