mercoledì 31 agosto 2016

Un bilancio di due post didattici creati all'inizio dell'anno scolastico 2015/2016


Un anno fa circa avevamo segnalato la nascita di due blog didattici.
A conclusione dell'esperienza, mi sembra valga la pena di condividere con i lettori del blog un bilancio delle due proposte.

Link al post

Vorrei qui richiamare l'attenzione sul passaggio in cui si accenna ad alcuni approfondimenti sul tema "letteratura e arredamento":

* due post su due cornici per altrettante tele raffiguranti Paolo e Francesca

* post su alcuni manufatti lignei dell'Accademia della Crusca

* post sulla sedia di Ariosto

* due post su due stipi raffiguranti scene della Gerusalemme liberata

* post su un comò con personaggi della commedia dell'arte



Link al post

Sul blog "Stramod" sono invece comparsi approfondimenti sul tema "letteratura e moda":

* Parini: La dedica del Mattino alla Moda

* Parini e la divisa del servo della dama (episodio della "vergine cuccia")

* Il velo delle Grazie tra letteratura e moda

* Analisi del Dialogo della Moda e della Morte di Giacomo Leopardi

* Un costume di scena per la Francesca da Rimini di Gabriele d'Annunzio


venerdì 5 agosto 2016

Il progetto CTL Scuole: il percorso "L'errare di Astolfo"


Il Centro di Elaborazione Informatica di Testi e Immagini nella Tradizione Letteraria  ha proposto alle scuole superiori di lavorare a percorsi di ricerca dedicati al rapporto tra letteratura e immagini.

Tra i percorsi realizzati vi è quello di una studentessa dell'ISIS "Giorgio Vasari" di Figline Valdarno, Gloria Mugnai, intitolato L'errare di Astolfo. La docente che ha coordinato il lavoro è la professoressa Annalisa Bonechi.



giovedì 4 agosto 2016

L'installazione interattiva "Dentro i racconti. La mappa dei luoghi e il fascino delle immagini"


Un altro dei materiali presenti sul sito "Furioso 2016" è l' "installazione interattiva" Dentro i racconti. La mappa dei luoghi e il fascino delle immaginila cui ideazione si deve al CTL [Centro Elaborazione Informatica di Testi e Immagini nella Tradizione Letteraria] e la cui realizzazione a Valerio Lo Bello, Giovanni Miscali, Andrea Zandomeneghi.



Di cosa si tratta?

All'inizio si apre un "paesaggio" che, scorrendo verso destra, mostra via via dei "luoghi" emblematici per l'Orlando furioso; posizionandosi su ognuno di questi, si apre una finestra con una galleria di immagini, alle quali vengono associati dei passi del poema.

I luoghi sono: cielo, selva, mare e isole, grotta, città assediata, accampamento, lizza, locus amoenus, fontana, palazzo, città e sepolcro.

Particolare del "paesaggio"

mercoledì 3 agosto 2016

Il video "Donne Cavalieri Incanti Follia"


Tra i materiali presenti sul sito "Furioso 2016" vi è un filmato che avevamo già segnalato sul nostro blog didattico , ma che val la pena di riproporre ora per la sua efficacia.

L'episodio della pazzia di Orlando viene illustrato sfruttando le incisioni dell'edizione del poema ariostesco, stampata a Venezia da Vincenzo Valgrisi nel 1556. Le immagini sono però proposte in modo innovativo, mettendo di volta in volta in primo piano il particolare che interessa e che nella stampa si trova in secondo piano.

La "videoinstallazione monocanale" è stata curata dal CTL - Centro Elaborazione Informatica di Testi e Immagini nella Tradizione Letteraria.




martedì 2 agosto 2016

Il video "Effetto Furioso. Un viaggio attraverso le immagini del poema"


Tra i materiali presenti sul sito "Furioso 2014" vi è un bellissimo filmato che illustra e commenta le scelte iconografiche delle prime edizioni del poema. In particolare, vengono analizzate le edizioni:
- Ferrara, Mazzocchi, 1516
- Venezia, Zoppino, 1536
- Venezia, Giolito, 1542
- Venezia, Valvassori, 1553
- Venezia, Valgrisi, 1558
- Venezia, De Franceschi, 1584



L'ideazione di questo eccellente prodotto si deve a Lina Bolzoni; il testo e la sceneggiatura a Alessandro Benassi, Fabrizio Bondi e Andrea Torre.

lunedì 1 agosto 2016

Il sito "Furioso 2016"




Il sito "Furioso 2016", curato dal Comitato nazionale per il V centenario dell'Orlando furioso, è una miniera di informazioni sul poema ariostesco, che offre ai docenti innumerevoli spunti didattici e agli studenti materiali per un approfondimento autonomo.